Gentili ASSOCIATI,

Il giorno 24 Novembre 2018 si è svolto il 3° Congresso Nazionale

Un.i.coop. presso il The Building Hotel – Roma, alla presenza di oltre cento delegati provenienti da tutta Italia.

Ai lavori assembleari hanno partecipato numerose autorità tra le quali, il Vicepremier On. Matteo Salvini ed il Sottosegretario al Lavoro On.Claudio Durigon.

Al termine dell’ Assemblea si è proceduto al rinnovo degli Organi Nazionali, eleggendo quale Presidente Nazionale il Dott. Francesco dello Russo.

DAL NUOVO CENTRO DI CONSULENZA TECNICA UNICOOP PIEMONTE

In qualità di Centrale Cooperativa Unicoop Piemonte e Centro di Consulenza Tecnica stiamo partecipando a diversi incontri in Regione Piemonte, alla presenza degli Assessori e Direttori regionali competenti, nei quali ci è stato confermato che sono stati sbloccati i fondi provenienti dalla riduzione del capitale di Finpiemonte.

Ciò significa che a partire dal 2019 saranno riaperti tutti i bandi di richiesta contributo a fondo perduto, finanziamento tramite fondi rotativi ed erogazione di garanzia relativi alle leggi regionali in ambito di:

– politiche del lavoro e la formazione professionale – sostegno all’occupazione, lr 23/04 (cooperazione)

– sviluppo economico e competitività – industria, PMI e artigianato, commercio, ricerca e innovazione, lr 34/08 e lr 1/09

– diritti sociali e politiche per la famiglia – cooperazione sociale e associazionismo, lr 18/94

– ambiente – qualità dell’aria e fonti energetiche lr 23/02

– turismo lr 18/99

– beni e attività culturali lr 34/04

Nelle prossime settimane parteciperemo a incontri più tecnici e di dettaglio in Regione, suddivisi per le diverse tematiche di interesse, al fine della predisposizione delle schede tecniche utili per la prossima pubblicazione dei bandi.

DAL CAF CCT UNICOOP PIEMONTE

Gestiamo tutte le pratiche in Camera di Commercio, Albo Artigiani, Agenzia Entrate, INPS, INAIL per Società, Ditte Individuali, Cooperative e Associazioni. Lo Studio potrà contare sulla consulenza di personale qualificato anche per le pratiche più complesse, come ad esempio, le attività regolamentate.

 I NOSTRI ESPERTI SONO PROFESSIONISTI IN GRADO DI DARE RISPOSTE CONCRETE E SU MISURA PER OGNI ESIGENZA

  • valutazione delle posizioni con contribuzioni versate in più Gestioni, in particolare nelle casse professionali
  • valutazione del comportamento previdenziale futuro in termini qualitativi (gestione nella quale si effettuano i versamenti) e quantitativi (retribuzione di base).
  • valutazione delle conseguenze del mancato versamento contributivo
  • valutazione dell’impatto di periodi di lavoro estero passato e futuro
  • valutazione dell’effetto del demansionamento o del passaggio ad attività lavorativa part time

VI RICORDIAMO INOLTRE TUTTI I NOSTRI SERVIZI A VOSTRA DISPOSIZIONE:

  • Assistenza per l’elaborazione del modello 730 e del modello Unico persone fisiche e trasmissione all’Agenzia delle Entrate.
  • Assistenza per il pagamento dell’IMU e TASI, riguarda i contribuenti possessori di immobili, terreni agricoli e aree fabbricabili, i quali devono versare p​er questi un’imposta al Comune corrispondenti
  • Assistenza predisposizione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISE/ISEE), lo strumento che consente, sulla base delle effettive condizioni economiche del nucleo familiare, di usufruire di prestazioni sociali agevolate (assegni familiari e di maternità, rette per asili nido, mense scolastiche, case di riposo per anziani, agevolazioni inquilini, agevolazioni per tasse universitarie, servizi socio sanitari domiciliari, ecc).
  • Aiuto alla compilazione del modello RED, è la certificazione della situazione reddituale di coloro interessati da determinate prestazioni erogate dall’Inps (integrazione al minimo, assegni familiari, altro). IL Red certifica il reddito del nucleo familiare, sulla base del quale accedere a prestazioni sociali agevolate erogate da Enti Pubblici (assegno per il terzo figlio, assegno di maternità, altro).

  • Trasmissione telematica di tutte le tipologie di dichiarazioni fiscali, tra cui la scelta dell’8 per mille.
  • Assistenza e stesura Pratiche di Successione, i nostri consulenti vi condurranno nell’espletamento della pratica, fino alla voltura (trascrizione) presso l’Ufficio del Territorio (Catasto) all’erede.
  • Contratti Locazione: consulenza sulle varie tipologie di contratti di locazione, redazione e registrazione di nuovi contratti, rinnovo e risoluzione di contratti di locazione esistenti, calcolo dell’adeguamento ISTAT annuale.
  • Visura catastale è l’ispezione di tutti i documenti rilevanti che riguardano un immobile. Avviene tramite la consultazione delle schede catastali gestite dall’amministrazione finanziaria. Da una visura catastale si può vedere, per ogni bene immobile, chi è il suo proprietario, la sua quota di possesso e gli eventuali cointestatari, il comune di ubicazione del bene, la via ed il numero civico, il classamento catastale, il numero dei vani ed i metri quadri del bene, oltre che la sua rendita catastale.
  • Certificazioni energetiche e pratiche catastali
  • Compilazione modulo per Bonus Energia: sconto applicato alle bollette dell’energia elettrica per 12 mesi con rinnovo annuale.
  • Compilazione modulo per il Bonus Gas: sconto sulle tariffe del gas rivolto alle famiglie a basso reddito.
  • Aiuto alla compilazione del modello EAS per gli Enti e le Associazioni.
  • Fsa (Fondo Sostegno Affitti).
  • Mod. Detra.
  • Dich. per prestazioni assistenziali Inps ICCRI ICLAV.
  • Cartelle esattoriali.

NUOVE MISURE PER UN WELFARE INNOVATIVO

La strategia per l’innovazione sociale della Regione Piemonte “We.Ca.Re – Welfare Cantiere Regionale” si arricchisce di nuove misure dal valore complessivo di quasi 11 milioni di euro. A presentarle sono stati venerdì 9 novembre gli assessori regionali alle Politiche sociali, Augusto Ferrari, ai Diritti civili e Pari opportunità, Monica Cerutti, alle Attività produttive, Giuseppina De Santis, e al Lavoro, Gianna Pentenero. Nello specifico si tratta di quattro bandi: Progetti di innovazione sociale per il terzo settore”, rivolto a sviluppare servizi di welfare innovativi (che prevedono ad esempio il ricorso alle nuove tecnologie), anche in connessione con le sperimentazioni in corso nei distretti della Coesione sociale; pubblicato sul Burp l’8 novembre scadrà il 24 dicembre 2018 ed ha uno stanziamento totale di 3.600.000 euro; Animazione e comunicazione istituzionale sulla cultura di welfare aziendale”, rivolto alle pubbliche amministrazioni che vogliono realizzare azioni di promozione della cultura del welfare aziendale nei confronti delle imprese piemontesi; pubblicato sul Burp dell’8 novembre, scadrà l’11 gennaio 2019 ed ha uno stanziamento totale di 300.000 euro; Disseminazione e diffusione del welfare aziendale tramite enti aggregatori”, rivolto ad associazioni di categoria, enti bilaterali, ordini professionali, società di mutuo soccorso per la realizzazione di progetti che aiutino le imprese ad adottare piani di welfare aziendale e territoriale; sarà pubblicato entro la fine del mese di novembre nella sezione “Bandi e finanziamenti” del sito della Regione Piemonte ed avrà uno stanziamento totale di 1.200.000 euro; Rafforzamento di attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili”, che cofinanzia attraverso un fondo rotativo la realizzazione di progetti di innovazione sociale in alcuni ambiti di intervento connessi al benessere dei cittadini, come programmi di investimento significativi (almeno 500.000) in ambito sanitario e socioassistenziale proposti da piccole e medie imprese non-profit in forma singola o associata, e progettualità tra i 30.000 e i 100.000 euro proposte da micro e piccole imprese che operano in ambito culturale, educativo, assistenziale, sanitario, formativo e occupazionale prioritariamente a vantaggio di soggetti deboli; pubblicato sul Burp del 13 ottobre 2018, le domande si possono presentare dal 15 ottobre fino ad esaurimento delle risorse disponibili, ammontanti a 5 milioni di euro. (gg)

DALLA GIUNTA REGIONALE

Finanziamento delle borse di studio universitarie, contributi per riqualificare gli edifici pubblici che ospitano scuole superiori statali e welfare abitativo sono stati tra i principali argomenti esaminati venerdì 23 novembre dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino. Borse di studio universitarie. Su indicazione dell’assessore Monica Cerutti si dà mandato all’Edisu Piemonte di adottare gli atti necessari per soddisfare le domande di borsa di studio fino all’esaurimento delle graduatorie degli idonei. A questo scopo vengono stanziati 12.578.800 euro. Edilizia scolastica. Definiti, su proposta dell’assessore Gianna Pentenero, i criteri per la concessione di contributi per la riqualificazione e la ristrutturazione di edifici di prorietà pubblica che ospitano scuole superiori statali. La dotazione finanziaria è di 4 milioni di euro, suddivisa in 500.000 euro per ogni Provincia e per la Città metropolitana. Tra gli interventi finanziabili figurano la manutenzione straordinaria, l’ampliamento, la messa in sicurezza, l’adeguamento sismico, l’efficientamento energetico delle strutture esistenti e la costruzione di nuovi edifici. Sempre su iniziativa dell’assessore Pentenero sono state rinnovate la convenzione tra Regione Piemonte, Ufficio scolastico regionale, Forum interregionale permanente del Volontariato Piemonte e Valle d’Aosta per la realizzazione del progetto sui percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari; la convenzione tra Regione Piemonte e Istituto comprensivo di Cossato (Bi) per la realizzazione del progetto sperimentale di bilinguismo lingua italiana e lingua italiana dei segni per l’integrazione di alunni sordi; il protocollo d’intesa con Ufficio scolastico regionale e Centro Unesco di Torino per la realizzazione di progetti volti alla diffusione nelle istituzioni scolastiche piemontesi dei principi promossi dall’Unesco. Welfare abitativo. Viene istituita, su proposta dell’assessore Augusto Ferrari, la Rete per il welfare abitativo, che sarà la sede istituzionale di confronto tra la Regione e i soggetti pubblici e privati che a diverso titolo interagiscono nella varie fasi delle politiche per l’abitare Il nuovo organismo si occuperà di tre dimensioni ritenute strategiche: sviluppo e promozione delle politiche di welfare abitativo, attuazione delle misure e degli interventi, valutazione dei risultati raggiunti. Ne faranno parte le Agenzie territoriali per la casa, i Comuni capofila d’ambito, i consorzi socio-assistenziali, le Fondazioni di origine bancaria, le Università di Torino e del Piemonte orientale, il Forum del terzo settore, le organizzazioni del volontariato assistenziale, i sindacati dei lavoratori, degli inquilini e dei proprietari. (gg)

 

Per conoscere i dettagli e ancora tante altre opportunità e agevolazioni contattate il nostro Ufficio  Progettazione e Fondi, all’indirizzo mail centro.consulenza@nuovocctunicooppiemonte.it e/o al numero +39 3776971470.

Cogliamo l’occasione per porgere i più cordiali saluti.

L’ufficio di Presidenza

Unicoop Piemonte

Pres. Massimiliano Motta